[Salute]: Caffè decaffeinato – Buono o Cattivo?

Il caffè è una delle bevande più popolari al mondo. Molte persone amano bere il caffè, ma vogliono limitare l’assunzione di caffeina. Per queste persone, il caffè decaffeinato è un’alternativa eccellente; è come un normale caffè, ma senza caffeina appunto.

Cos’è il caffè decaffeinato e come è fatto?
È un tipo di caffè dai cui chicchi è stato rimosso almeno il 97% della loro caffeina. Ci sono molti modi per rimuovere la caffeina dai chicchi di caffè. La maggior parte di essi include acqua, solventi organici o anidride carbonica.
I chicchi di caffè vengono lavati nel solvente fino a quando la caffeina è stata estratta, quindi il solvente viene rimosso. I chicchi vengono decaffeinati prima di essere tostati e macinati. Il valore nutrizionale del caffè decaffeinato dovrebbe essere quasi identico al caffè normale. Tuttavia, il gusto e l’odore possono diventare un po’ più miti e il colore può cambiare, a seconda del metodo utilizzato. Questo rende il caffè decaffeinato più gradito a coloro che sono sensibili al sapore amaro e all’odore del caffè normale.

Quanta caffeina c’è nel caffè decaffeinato?
Il caffè decaffeinato non è completamente privo di caffeina. In realtà contiene quantità variabili di caffeina, di solito circa 3 mg per tazza.  Quindi, anche se decaffeinato non è completamente privo di caffeina, la quantità di caffeina è in genere molto piccola.

Il caffè decaffeinato contiene sostanze nutritive
E’ una ricca fonte di antiossidanti nella dieta occidentale, contiene quantità simili di antiossidanti come in un caffè normale, sebbene possano essere inferiori fino al 15%. Questa differenza è probabilmente causata da una piccola perdita di antiossidanti durante il processo di decaffeinizzazione. Questi antiossidanti  includono principalmente acido clorogenico e altri polifenoli. Il caffè decaffeinato contiene anche piccole quantità di diversi nutrienti.

Benefici per la salute con il caffè decaffeinato
È collegato con numerosi benefici per la salute, che sono principalmente attribuiti al suo contenuto di antiossidanti e altri principi attivi. Bere caffè, sia normale che decaffeinato, è stato collegato a un rischio ridotto di diabete di tipo 2. Ogni tazza giornaliera può ridurre il rischio fino al 7%. Ciò suggerisce che elementi diversi dalla caffeina potrebbero essere responsabili di questi effetti protettivi. Bere caffè decaffeinato è stato anche collegato ad una piccola ma significativa riduzione del rischio di morte prematura, così come la morte per ictus o malattie cardiache.
Inoltre, il caffè decaffeinato può proteggere contro il declino mentale legato all’età. Può anche ridurre il rischio di malattie come l’Alzheimer e il Parkinson.

Caffè normale o decaffeinato?
Il caffè è probabilmente meglio conosciuto per i suoi effetti stimolanti, riduce il senso di stanchezza. Questi effetti sono direttamente collegati alla caffeina stimolante, che si trova naturalmente nel caffè, quindi il decaffeinato non dovrebbe avere questi effetti.

Bere caffè normale, rispetto a quello decaffeinato, comporta:
– Miglioramento dell’umore, tempo di reazione, memoria e funzione mentale
– Aumento del metabolismo e della combustione dei grassi.
– Prestazioni atletiche migliorate.
– Ridotto rischio di depressione lieve e pensieri negativi nelle donne.

Chi dovrebbe scegliere un decaffeinato rispetto al caffè normale?
C’è molta variabilità individuale quando si tratta di tolleranza per la caffeina. Il decaffeinato può essere una buona alternativa al caffè normale per le persone che sono sensibili alla caffeina. Le donne incinte, gli adolescenti e le persone che assumono determinati farmaci potrebbero anche voler scegliere un decaffeinato normale.

Lascia un commento